Il futuro di Dragon’s Dogma 2: nuove sfide e obiettivi

Dragon’s Dogma 2 è il tanto atteso sequel del primo gioco di successo uscito undici anni fa. In un’intervista esclusiva, Hideaki Itsuno, il famoso direttore di Capcom, ha svelato alcune delle caratteristiche innovative di questo nuovo capitolo.

A differenza del suo predecessore, Dragon’s Dogma 2 offre un’esperienza di gioco d’azione online per giocatore singolo. Itsuno ha spiegato che anche se si gioca da soli, sarà possibile provare il piacere di giocare in gruppo grazie all’inserimento di personaggi chiamati Pedine, che accompagneranno il protagonista. Inoltre, sarà possibile “prendere in prestito” due personaggi creati da altre persone online per formare un gruppo da quattro.

Itsuno ha anche menzionato il desiderio di evitare le noiose sessioni di grinding e le esperienze fastidiose che spesso accompagnano i giochi online. Per questo motivo, ha cercato di creare un gioco che offrisse sia l’emozione di giocare con gli amici anche quando si è soli, sia un’esperienza di gioco di ruolo con elementi d’azione divertenti e solidi.

Nel corso dello sviluppo del gioco, Itsuno ha potuto attingere alla sua vasta esperienza nei picchiaduro, avendo lavorato su titoli come Street Fighter e Devil May Cry. Questo gli ha permesso di arricchire Dragon’s Dogma 2 con combattimenti coinvolgenti e una dinamica di gioco avvincente.

Itsuno ha ammesso che ci sono state alcune difficoltà nello sviluppo del primo Dragon’s Dogma, ma ha imparato dalla sua esperienza. Ad esempio, la gestione degli attori sullo schermo e la creazione di un gameplay online fluido sono stati dei problemi da risolvere. Tuttavia, con le nuove tecnologie e l’evoluzione del mondo dei giochi online, Itsuno è fiducioso di poter implementare queste migliorie in Dragon’s Dogma 2.

Infine, Itsuno ha sottolineato che il processo di sviluppo di Dragon’s Dogma 2 è stato diverso rispetto ai giochi open world “Tripla A” odierni. Ha rivelato che al momento dell’inizio del progetto, Capcom non aveva una chiara comprensione di quanto tempo e risorse sarebbero stati necessari per creare un gioco di ruolo open world. Tuttavia, grazie all’esperienza acquisita, Itsuno ha dichiarato di essere in grado di gestire il processo di sviluppo in maniera più efficiente.

In conclusione, Dragon’s Dogma 2 promette di essere un gioco d’azione online coinvolgente e ricco di sorprese. Grazie ai miglioramenti apportati rispetto al primo gioco e alla determinazione di Itsuno nel superare le sfide dello sviluppo, i giocatori possono aspettarsi un’esperienza di gioco indimenticabile nella nuova avventura di Dragon’s Dogma.

Dragon’s Dogma 2 – Domande frequenti

Q: Quali sono le caratteristiche innovative di Dragon’s Dogma 2 rispetto al primo gioco?
A: Dragon’s Dogma 2 offre un’esperienza di gioco d’azione online per giocatore singolo, consentendo ai giocatori di provare il piacere di giocare in gruppo attraverso l’inclusione di personaggi chiamati Pedine.

Q: Posso giocare in gruppo anche se gioco da solo?
A: Sì, anche se giochi da solo, sarà possibile “prendere in prestito” due personaggi creati da altre persone online per formare un gruppo da quattro.

Q: Come ha cercato il direttore Hideaki Itsuno di migliorare l’esperienza di gioco online?
A: Itsuno ha cercato di creare un gioco che offrisse sia l’emozione di giocare con gli amici anche quando si è soli, sia un’esperienza di gioco di ruolo con elementi d’azione divertenti e solidi, evitando noiose sessioni di grinding e esperienze fastidiose.

Q: Qual è l’esperienza di Itsuno nei giochi di combattimento?
A: Itsuno ha una vasta esperienza nei picchiaduro, avendo lavorato su titoli come Street Fighter e Devil May Cry. Questa esperienza gli ha permesso di arricchire Dragon’s Dogma 2 con combattimenti coinvolgenti e una dinamica di gioco avvincente.

Q: Quali difficoltà sono state affrontate nello sviluppo del primo Dragon’s Dogma?
A: Ci sono state difficoltà nella gestione degli attori sullo schermo e nella creazione di un gameplay online fluido. Tuttavia, Itsuno si è impegnato ad affrontare queste sfide e a implementare migliorie grazie alle nuove tecnologie e all’evoluzione dei giochi online.

Q: Come è stato il processo di sviluppo di Dragon’s Dogma 2?
A: Itsuno ha dichiarato che il processo di sviluppo di Dragon’s Dogma 2 è stato diverso rispetto ai giochi open world “Tripla A” odierni. All’inizio del progetto, Capcom non aveva una chiara comprensione del tempo e delle risorse necessarie per creare un gioco di ruolo open world. Tuttavia, Itsuno ha acquisito esperienza e ha dichiarato di essere in grado di gestire il processo di sviluppo in maniera più efficiente.

Termini chiave:
– Dragon’s Dogma 2: Il sequel del videogioco Dragon’s Dogma.
– Pedine: Personaggi che accompagnano il protagonista nel gioco e possono essere presi in prestito da altri giocatori.
– Grinding: Attività ripetitiva per guadagnare punti o oggetti nel gioco.
– Picchiaduro: Videogioco di combattimento in cui i giocatori controllano personaggi che si affrontano in combattimenti fisici.
– Gameplay: L’esperienza di gioco totale o il modo in cui il gioco viene giocato.
– Open World: Un ambiente di gioco virtuale in cui i giocatori possono esplorare liberamente.
– Tripla A: Categoria di giochi di elevata qualità e produzione.

Link correlati:
Sito ufficiale di Capcom