La missione Slim della Jaxa: una nuova era per l’esplorazione lunare

La missione Slim dell’Agenzia spaziale giapponese Jaxa è pronta a segnare un momento storico nell’esplorazione della Luna. Con uno storico atterraggio programmato per le ore 16.20 italiane, Slim mira a diventare la quinta nazione a riuscire in questa impresa, dopo Stati Uniti, Russia, Cina e India.

Slim, conosciuta anche come “il cecchino della Luna”, è progettata per effettuare un atterraggio di precisione senza precedenti, puntando a un’area di soli 100 metri invece dei diversi chilometri solitamente necessari. Questo successo rappresenterebbe un riscatto per il Giappone dopo i recenti fallimenti delle missioni Omenotashi e iSpace.

La missione ha lo scopo di raggiungere un cratere lunare in cui si ritiene sia accessibile il mantello della Luna, lo strato situato al di sotto della crosta. Lo studio di queste rocce potrebbe rivelarsi fondamentale per comprendere meglio le origini della Terra e del nostro satellite. Tuttavia, la sfida per Slim è maggiore, a causa della pesante forza di gravità rispetto alle missioni passate sugli asteroidi Itokawa e Ryugu.

Una volta atterrato, il lander Slim rilascerà due rover sperimentali. Il primo rover è equipaggiato con strumenti scientifici come un termometro e un misuratore di radiazioni. Il secondo rover è una sfera della dimensione di una pallina da tennis, dotata di una videocamera. Quest’ultimo è stato sviluppato in collaborazione con l’azienda giapponese di giocattoli Takara Tomy, che ha anche lanciato un videogioco adatto a ricreare l’esperienza del suo atterraggio sulla Luna.

In conclusione, la missione Slim rivoluzionerà l’esplorazione lunare portando il Giappone a raggiungere un traguardo significativo nel campo dell’astronomia. Sarà interessante osservare l’andamento della missione e i risultati scientifici che ne emergeranno.

Domande frequenti (FAQ):

1. Cosa è la missione Slim dell’Agenzia spaziale giapponese Jaxa?
La missione Slim è un’impresa dell’Agenzia spaziale giapponese Jaxa che mira a effettuare un atterraggio di precisione sulla Luna.

2. Qual è l’obiettivo principale della missione Slim?
L’obiettivo principale della missione Slim è raggiungere un cratere lunare in cui si ritiene sia accessibile il mantello della Luna, allo scopo di studiare queste rocce e comprendere meglio le origini della Terra e del nostro satellite.

3. Come si differenzia la missione Slim dalle missioni passate sugli asteroidi Itokawa e Ryugu?
La missione Slim si differenzia dalle missioni passate sugli asteroidi Itokawa e Ryugu principalmente a causa della pesante forza di gravità presentela sulla Luna, rendendo la sfida maggiore.

4. Cosa farà il lander Slim una volta atterrato sulla Luna?
Una volta atterrato, il lander Slim rilascerà due rover sperimentali sulla superficie lunare.

5. Che tipo di strumenti scientifici sono equipaggiati sui rover della missione Slim?
Il primo rover è equipaggiato con strumenti scientifici come un termometro e un misuratore di radiazioni. Il secondo rover, sviluppato in collaborazione con l’azienda giapponese di giocattoli Takara Tomy, è una sfera con una videocamera.

6. Quali sono le nazioni che sono riuscite a effettuare un atterraggio sulla Luna prima del Giappone?
Prima del Giappone, Stati Uniti, Russia, Cina e India sono stati in grado di effettuare un atterraggio sulla Luna.

Termini chiave:

– Jaxa: Agenzia spaziale giapponese.
– Mantello della Luna: Lo strato situato al di sotto della crosta lunare.
– Lander: Veicolo spaziale progettato per atterrare su un corpo celeste.
– Rover: Veicolo spaziale a controllo remoto utilizzato per l’esplorazione di un corpo celeste.

Link correlati suggeriti:
1. Sito web ufficiale dell’Agenzia spaziale giapponese Jaxa
2. Sito web ufficiale della NASA