La cometa Nishimura visibile dalla Terra per la prima volta in 400 anni

Una cometa proveniente dallo spazio si sta avvicinando al nostro pianeta e, se non riusciremo a vederla, dovremo aspettare altri 400 anni per la prossima occasione. La cometa Nishimura è stata scoperta di recente ed è visibile agli osservatori delle stelle nell’emisfero settentrionale per i prossimi due giorni, fino al 12 settembre. Non rappresenta alcun rischio per noi, poiché passerà davanti alla Terra a una distanza di 125 milioni di chilometri.

La cometa Nishimura ha un diametro di un chilometro ed è visibile a occhio nudo, anche se sarà necessario utilizzare un binocolo per osservarla nei dettagli. Per individuarla nell’emisfero settentrionale, è necessario guardare l’orizzonte nord-orientale circa un’ora e mezza prima dell’alba, mentre sorge tra le costellazioni del Cancro e del Leone e si avvicina a Venere.

Secondo l’astronomo italiano Gianluca Masi, fondatore del Virtual Telescope Project, questa settimana rappresenta l’ultima possibilità per vedere la cometa nell’emisfero settentrionale prima che si perda nel bagliore del Sole. Se la cometa riuscirà a superare il Sole, sarà visibile nell’emisfero australe entro la fine del mese, nella parte finale del crepuscolo serale.

La cometa Nishimura è stata scoperta da un dilettante astronomico giapponese di nome Hideo Nishimura, da cui prende il nome. L’ultima volta che questa cometa ha visitato il nostro sistema solare risale a circa 430 anni fa, poco prima dell’invenzione del telescopio da parte di Galileo.

Non perdete l’occasione di ammirare questa spettacolare cometa mentre passa davanti alla Terra e regala un’esperienza unica.