Crea sito

Ancelotti ha perso definitivamente il Napoli?

Condividi questo articolo

Qualcosa è andato storto a Castel Volturno. Qualcosa, nel Napoli di Carlo Ancelotti, si è rotto. Definitivamente forse. Dal famoso ammutinamento di qualche settimana fa, nel quale i giocatori tutti disertarono il ritiro imposto dalla società, il Napoli è cambiato.

Adesso, tornati dalla sosta per le nazionali, gli azzurri sono chiamati al riscatto sul campo, soprattutto per raddrizzare una classifica non proprio felice, complici anche gli exploit di Inter, Cagliari e Lazio sotto le rispettive gestioni Conte, Maran e Inzaghi. Una classifica che recita settimo posto – ovvero preliminari di Europa League se il campionato finisse oggi – con soli 19 punti, a 3 lunghezze dalla Roma sesta. Troppo poco per un Napoli che, negli ultimi quattro anni, è sempre stato abituato ad arrivare tra le prime 3, a dare del filo da torcere all’incontrastata Juventus.

Domani sera, ore 18:00, il Napoli sarà chiamato al riscatto contro un Milan decisamente messo peggio, ma con tanta voglia di fare bene e, soprattutto, da non sottovalutare. Oltretutto, oltre ai valori tecnici che scenderanno in campo, conterà soprattutto il morale (anzi, forse solo quello).

Milan-Napoli partita per mettersi alle spalle tutto. Ma il mercato non aiuta di certo…

Gli azzurri arrivano a Milan-Napoli con un morale non altissimo e, notizia di oggi, con un taglio dello stipendio lordo mensile fino al 50%, messo in atto da De Laurentiis alla luce dei recenti fatti di cronaca interna.

La decisione di ADL dopo l’ammutinamento dei giocatori

Sanzione magari anche giusta ma sicuramente arrivata in un momento delicato, che rischia di compromettere definitivamente la rosa. Anche, se vogliamo, in ottica mercato dove diversi big potrebbero ritrovarsi a cambiare casacca.

E non stiamo parlando “solamente” di Mertens e Callejon attratti dalla Cina, ma anche di big come Fabian Ruiz che, se già questa estate predicava calma sul rinnovo, ora più che mai sembra indeciso.

Il Napoli rischia di perderlo. La società sta provando a farlo rinnovare dalla scorsa estate e lui ha sempre risposto predicando calma, quindi prendendo tempo. L’entourage di Fabian non è convinto, al giocatore sono interessati City, Barcellona e Real Madrid. Se non rinnoverà, il Napoli rischia di perderlo per una cifra non così alta

Così il giornalista sportivo Mario Gago a Radio Sportiva

Le voci di mercato, i fatti delle ultime settimane e il momento non proprio favorevole rischiano di compromettere seriamente il Napoli. E la sfida di domani potrà andare solamente in due modi: o sarà la rinascita dei partenopei oppure sarà morte (calcistica) definitiva, che a Giugno segnerà un nuovo inizio. Senza Ancelotti.

@corsereporter

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: