Tre talenti che potrebbero sbarcare in Serie A in estate

Milot Rashica con la maglia del Werder Brema. Getty Images
Condividi questo articolo

Questo è l’anno dei talenti. La ribalta dei giovani è cominciata e nei vari paesi europei stiamo assistendo ad una e vera propria rinascita dei settori giovanili, che stanno sfornando promesse a più non posso. In Austria troviamo Erling Halaand del Salisburgo, in Croazia Dani Olmo in forza alla Dinamo Zagabria, in Olanda la macchina da gol Myron Boadu dell’AZ Alkmaar o più semplicemente in Spagna, sponda Real Madrid, il diciottenne Rodrygo.

Su alcuni di questi talenti ci sarebbe l’interesse di diverse squadre di Serie A, oltre che di svariate squadre dei vari campionati europei. Rimanendo sul rettangolo verde italiano, possiamo constatare come un Milan sempre più disastrato sia interessato a Milot Rashica, ala classe ’96 che il Werder Brema ha prelevato due stagioni fa dal Vitesse.

Vero e proprio jolly d’attacco, è valutato relativamente poco (tra i 15 e i 25 milioni di euro) considerando i prezzi attuali del calciomercato. Arriverebbe nella Milano rossonera per far rifiatare Calhanoglu e per non costringere Pioli ad utilizzare Theo Hernandez su tutta la fascia sinistra.

Ma se il Milan pensa a Rashica, la Juventus (come d’altronde il City, lo United, il Real e chi più ne ha più ne metta) avrebbe messo gli occhi sull’attaccante del momento Erling Halaand (ne parlammo QUI). Il talentino del Salisburgo, 20 anni ancora da compiere, è protagonista di una stagione stupendamente assurda, che recita 12 gol e 6 assist in 11 partite di campionato. Ma non è finita qui perchè in Champions, competizione nella quale debutta proprio quest’anno, ha un rullino di marcia altrettanto impressionante: parliamo di una cosa come 7 gol in appena 4 partite disputate. Il numero degli assist rimane fermo sullo 0 perchè in fondo è un umano anche lui, anche se dai numeri non si direbbe. La sua valutazione? Fa ancora più paura dei suoi numeri: 50 milioni di euro.

Infine arriviamo a quello che noi, in redazione, abbiamo simpaticamente rinominato “Halaand olandese”, ovvero Myron Boadu. Il 18enne punta dell’AZ, infatti, ha numeri altrettanto impressionanti seppur a livello europeo giochi in un torneo leggermente più facile della Champions League, ovvero l’Europa League. Sull’olandese – di origini ghanesi – ci sarebbero Milan, Roma e Juventus (che tiene come prima scelta, però, proprio Halaand).

In 11 partite di Eredivisie è stato capace di portare a casa 7 gol e 5 assist, mentre in Europa ha messo a segno 4 gol in 4 partite, impreziositi da 2 assist. Se ci buttiamo dentro anche le qualificazioni alla UEL, i gol diventano 2 in 6 partite per un totale di 6 in 10 partite e gli assist diventano 4. Valutazione leggermente più favorevole, intorno ai 10 milioni di euro.

Condividi questo articolo

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.